interporto

Muossa e Aryane raccontano lo sfruttamento dei migranti all’Interporto: «Il permesso di soggiorno è un guinzaglio»

In questo video Moussa Molla e Aryane Jising raccontano lo sfruttamento che tanti migranti e richiedenti asilo subiscono ogni giorno all’Interporto di Bologna, dove lavorano con contratti brevissimi, orari impossibili e mezzi di trasporto quasi inesistenti. Il permesso di soggiorno «tiene i migranti al guinzaglio e li costringe a girare …

Continua a leggere

Cosa vuol dire il permesso di soggiorno per la vita delle donne e degli uomini migranti?

Vuol dire che le donne e gli uomini migranti hanno bisogno di un’autorizzazione dello Stato per lavorare. Vuol dire che ogni migrante deve lavorare tantissimo per ottenere un pezzo di carta senza il quale non può avere un contratto di lavoro, perché senza un lavoro in regola non può avere …

Continua a leggere

SCP // Voci e lotte migranti dall’Interporto

      Pubblichiamo il nuovo numero di Senza chiedere il permesso! Si tratta di un foglio speciale, scritto dal Coordinamento Migranti Interporto, e dedicato a voci e lotte migranti dall’Interporto, a pochi km dal centro di Bologna! In questo numero trovate: – Non lavoriamo più in queste condizioni: la …

Continua a leggere

Morire sulle strade della grande fabbrica dell’Interporto

Finire un turno di lavoro e camminare per chilometri per raggiungere un mezzo che ti riporti a casa. È ciò che succede giorno e notte a centinaia di migranti che lavorano nella più grande fabbrica dell’Emilia-Romagna: l’Interporto di Bologna. Questo è ciò che anche Ogbemudia Osifo, giovane nigeriano, stava facendo …

Continua a leggere

Sul caso Yoox – comunicato area di opposizione CGIL

Giorni fa ho espresso solidarietà alle lavoratrici della Yoox, firmando un appello a loro sostegno. Le lavoratrici, tutte donne e in gran parte migranti, sono in sciopero dal 25 novembre, contro un sistema di turnazione ingrato che rende loro impossibile conciliare il lavoro con gli impegni familiari (il primo turno inizia alle …

Continua a leggere

Ascolta le testimonianze di Marta e Tatiana, ex lavoratrici Yoox costrette a licenziarsi!

Pubblichiamo le testimonianze di alcune delle lavoratrici che, a seguito del cambio di appalto e l’introduzione del nuovo sistema di turni, sono state costrette a licenziarsi a gennaio. Come abbiamo detto in piazza venerdì la lotta delle lavoratrici Yoox non coinvolge solo le donne che coraggiosamente stanno scioperando dal 25 …

Continua a leggere

Futuro rubato e sfruttamento somministrato. La storia di M. tra agenzie interinali, magazzini e razzismo di Stato

Continua la campagna di denuncia dello sfruttamento all’interno della grande fabbrica dell’Interporto di Bologna. Pubblichiamo la denuncia di M. in occasione della mobilitazione lanciata in Europa dal Transational Migrants Coordination per rivendicare un permesso di soggiorno europeo illimitato e incondizionato nel giorno in cui le istituzioni internazionali, l’Unione Europea e …

Continua a leggere

Donne che non hanno paura. Sostieni lo sciopero delle operaie Yoox!

  Per firmare l’appello invia una mail a womenstrikeyoox@gmail.com   [ TRANSLATIONS: English – Français – Espanol ]   Siamo le operaie che lavorano da anni negli appalti Yoox, il colosso dell’e-commerce dell’abbigliamento, che nel mondo vende la sua immagine di azienda “sensibile”, che si cura dei bambini, della diversità …

Continua a leggere

Per lo sciopero femminista del lavoro migrante all’Interporto di Bologna

Dal 25 novembre come Coordinamento Migranti siamo insieme alle lavoratrici in sciopero contro Yoox, perché crediamo che la loro lotta sia anche la lotta di tutte e tutti i migranti che rifiutano lo sfruttamento e il ricatto del permesso di soggiorno nella grande fabbrica dell’Interporto. Quello che fa la Yoox …

Continua a leggere

Sfruttati e multati. Lo sciopero contagioso degli operai della GSI

Continue minacce al permesso di soggiorno, aumento dei provvedimenti repressivi e intensificazione del comando sul lavoro sono gli ingredienti principali che condiscono la vita del lavoro migrante in questo paese. Una ricetta, questa, in grado di mettere d’accordo i differenti “chef” che si sono avvicendati al governo negli ultimi anni. …

Continua a leggere