noi prendiamo parola

La festa della Polizia i migranti caccia via: un esempio di indifferenza istituzionale. Il 13 giugno tutti/e a Bologna!

Venerdì 22 maggio si è tenuta in via Bovi Campeggi la Festa della Polizia, alla presenza del prefetto, dell’assessore ai lavori pubblici, politiche abitative e sicurezza del Comune di Bologna e dei funzionari di Polizia. Tutto normale. Se non che durante le due ore nelle quali si sono svolte le …

Continua a leggere

Sabato in piazza contro discriminazione razziale, per la libertà di muoversi e di restare

Sabato 16 maggio rom e sinti da tutta Italia scenderanno in piazza a Bologna per denunciare la crescente ondata di razzismo che li ha presi come bersaglio e come capro espiatorio. E noi saremo in piazza con loro perché discriminazione razziale e xenofobia non sono solo italiane, ma costituiscono il lato oscuro …

Continua a leggere

Rimini: presidio dei/delle migranti contro le male pratiche della Questura il 20 giugno

BASTA CON IL RICATTO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO BASTA CON LE MALE PRATICHE DELLA QUESTURA DI RIMINI Presidio dei e delle migranti davanti all’Ufficio Immigrazione Sabato 20 giugno, ore 10 – Via Bonsi 38, Rimini scarica il Volantino  La Questura e l’Ufficio Immigrazione stanno rovinando la vita dei migranti che lavorano a Rimini e in …

Continua a leggere

Per un permesso di soggiorno europeo minimo di due anni e incondizionato! Appello per una giornata di mobilitazione dei migranti, lavoratori e precari sul tema della mobilità e della libertà di muoversi e di restare.

La crisi ha mutato profondamente il quadro politico e sociale. Mentre l’immigrazione entra nel dibattito pubblico come continua ‘emergenza’, solo a ridosso delle stragi che continuano a ripetersi nel Mediterraneo, una vera e propria guerra contro i migranti viene combattuta sui confini interni ed esterni dell’Europa e dell’Italia.  Il regime …

Continua a leggere

700 deaths for freedom in the Sicilian channel

[passa alla versione in italiano] Seeing the massacre in the Sicilian Channel, we migrants, on the front lines of the daily struggle against the government of mobility and movement, declare that in the war of borders we side with the women and men who seek freedom. Whatever the reason: escaping …

Continua a leggere

700 morti per la libertà nel Canale di Sicilia

[switch to English version] Di fronte alla strage nel canale di Sicilia noi migranti, in prima fila nella lotta quotidiana contro il governo della mobilità, dichiariamo che nella guerra dei confini siamo dalla parte degli uomini e delle donne che cercano la libertà. Qualunque sia il motivo: allontanarsi dalla distruzione …

Continua a leggere

Atti di insubordinazione contro l’ordine confederale di fabbrica. Una posizione politica

La fonderia Atti/Atla di Bentivoglio ha una lunga storia di sfruttamento, macchinari insicuri, licenziamenti ingiustificati. Noi siamo già stati davanti ai suoi cancelli nel 2004 per difendere un lavoratore che si era rifiutato di lavorare in condizioni pericolose per la sua salute. Ora la storia si ripete. Abdelkader, di ritorno …

Continua a leggere

Dallo Strike Meeting Atto II: per un permesso di soggiorno minimo di due anni

Pubblichiamo il report del workshop Lavoro migrante e sciopero del lavoro migrante, organizzato a Roma in occasione dell’incontro nazionale dello Strike Meeting, Atto II:  Nonostante la crisi abbia reso sempre più feroce il ricatto del legame tra soggiorno e lavoro, imigranti sono stati protagonisti negli ultimi anni di alcune delle esperienze …

Continua a leggere

Non ci fermiamo: per un permesso minimo di due anni

A seguito della lettera pubblica indirizzata alla Questura di Modena e della grande assemblea di Spilamberto, sabato 21 febbraio una delegazione di migranti di Modena e provincia ha incontrato il Questore vicario (Todisco) e i dirigenti dell’Ufficio immigrazione della Questura di Modena. Rispetto all’ultimo incontro avuto a fine dicembre, i …

Continua a leggere

Lettera pubblica dei migranti alla Questura di Modena

Pubblichiamo di seguito una lettera aperta indirizzata dai migranti alla Questura di Modena, dopo gli impegni presi il 13 dicembre nel corso del presidio organizzato dal Coordinamento Migranti. Per discutere della situazione, i migranti e le migranti organizzano una nuova assemblea a Spilamberto il 15 febbraio. Male pratiche della Questura di …

Continua a leggere