Tag Archives: Razzismo

Il disordine femminista contro l’ordine patriarcale della guerra

di ASSEMBLEA DONNE DEL COORDINAMENTO MIGRANTI English translation  Sui muri di Mosca c’è un cartellone con le immagini di un feto e di un bambino vestito da soldato. C’è scritto: «proteggi me così io domani proteggerò te». L’attacco di Putin alla libertà delle donne di abortire e il premio istituito …

Continua a leggere

Piacenza: stupro bianco e pelle nera

L’altro ieri all’alba una donna è stata stuprata a Piacenza. Mentre sedicenti femministe propongono di costruire un fronte elettorale comune delle donne, l’unica donna candidata alla presidenza del Consiglio – Giorgia, madre, cristiana – ha postato prontamente il video dello stupro per farsi propaganda. È un gesto ignobile che comunica …

Continua a leggere

Migranti in festa: musica, parole e lotte nella Bologna “accogliente”

  Piazza Nettuno Sabato 2 luglio, ore 17 Sabato 2 luglio scenderemo in piazza come donne e uomini migranti e non, come richiedenti asilo e profughe, come antirazzisti e femministe. Insieme prenderemo parola contro il razzismo e lo sfruttamento, contro la violenza maschile sulle donne e le persone LGBTQ, contro …

Continua a leggere

Peschiera: uomini sul treno della violenza e del razzismo

Il 2 giugno cinque ragazze tra i quindici e vent’anni sono state aggredite da un gruppo di giovani maschi di origini nordafricane che le ha bloccate sulla carrozza di un treno affollato, palpeggiate e sbeffeggiate perché bianche. Tutto normale: le molestie sessuali sono parte ordinaria della socialità di grandi e …

Continua a leggere

MIGRANTI, RICHIEDENTI ASILO E PROFUGHE CONTRO IL RICATTO DEI DOCUMENTI CONTRO LE DISCRIMINAZIONI DELL’ACCOGLIENZA PER DIRE NO A ESPULSIONI E RIMBORSI!

MIGRANTI, RICHIEDENTI ASILO E PROFUGHE CONTRO IL RICATTO DEI DOCUMENTI CONTRO LE DISCRIMINAZIONI DELL’ACCOGLIENZA PER DIRE NO A ESPULSIONI E RIMBORSI! Sabato 7 maggio, ore 10, piazza Roosevelt, davanti alla Prefettura di Bologna.Dopo una partecipata assemblea dei migranti del centro Mattei e di altre strutture abbiamo deciso di proseguire la …

Continua a leggere

Vivere senza pace: la storia di Maria tra migrazione e guerra

Pubblichiamo quest’intervista a Maria, lavoratrice ucraina arrivata a Bologna nel 2006. Maria è lontana dalle bombe, ma anche la sua vita è stata stravolta dalla guerra. Dopo aver lavorato anni per offrire alle sue figlie la possibilità di studiare e costruirsi un futuro, con il suo salario oggi mantiene tutta …

Continua a leggere

La Doppia Faccia del Razzismo. Prospettive Migranti sul Ballottaggio in Francia

french – english di Bchira (Collectif Sans Papiers 57, Paris) Il 24 aprile si terrà il ballottaggio delle elezioni presidenziali in Francia, tra il presidente uscente Emmanuel Macron, che al primo turno ha ottenuto il 27, 85% dei voti e la leader del Rassemblement National (ex Front National), Marine Le …

Continua a leggere

L’università di guerra e le sue gerarchie razziste. Studenti migranti respinti da Unibo.

All’invasione russa dell’Ucraina è seguito un movimento in massa di migranti, tra cui anche migliaia di studenti provenienti da Africa, Asia e Medio Oriente. Secondo i dati del 2020 l’Ucraina ospitava oltre 76.000 studenti stranieri, un quarto proveniente dall’Africa – in particolare da Nigeria, Marocco ed Egitto – e più …

Continua a leggere

Contro il razzismo del decoro: a Firenze per Pape e per tutte e tutti i migranti

La violenza del decoro è nella faccia a terra di Pape Demba Wagne, migrante senegalese braccato dalla polizia municipale nel centro di Firenze per aver turbato con le sue merci abusive il buon ordine dei ricchi commercianti fiorentini. È nel braccio del poliziotto che, pur di combattere il degrado, rischia …

Continua a leggere

I migranti fuggono dalla guerra e incontrano il razzismo. Intervista a M.

Pubblichiamo un’intervista a M., rifugiato in fuga dalla guerra in Ucraina originario della Nigeria. M. (che ha scelto di rimanere anonimo) racconta del viaggio dall’Ucraina a Bologna passando per la Germania, un viaggio segnato dal razzismo delle forze dell’ordine, dai respingimenti violenti e dai lunghissimi giorni di attesa al confine. …

Continua a leggere