Tag Archives: Coronavirus

YOOX e confederali impongono turni impossibili alle operaie – audio dell’incontro

      Il 27 Dicembre 2019 in una sala riunioni del Centergross vengono convocate le lavoratrici Mr.Job in appalto Ynap per un’assemblea nel merito di un imminente cambio appalto. Oltre alle operaie, sono presenti le nuove aziende interessate al subentro Lis Group srl/Consorzio CGS e due di tre sindacati …

Continua a leggere

OGGI SCIOPERO FEMMINISTA – verso e oltre il #25N

  L’Assemblea Donne del Coordinamento Migranti e il network transnazionale EAST – Essential Autonomous Struggles Transnational hanno raccolto e pubblicato decine di video interviste a donne lavoratrici, migranti, nere, madri.Verso il 25 novembre e soprattutto oltre abbiamo voluto parlare delle condizioni in cui stiamo vivendo in pandemia, delle lotte che …

Continua a leggere

Scioperiamo contro il razzismo, complice e alleato della violenza maschile! – verso e oltre il #25N

  “In Italia non è possibile ottenere un permesso di soggiorno senza un contratto di lavoro e uno stipendio minimo richiesto, e non è possibile trovare un lavoro senza un permesso di soggiorno valido!I tempi lunghi per il rinnovo del permesso di soggiorno sono diventati interminabili durante la pandemia, aumentando …

Continua a leggere

Sono ancora le donne farsi sentire e a lottare – verso e oltre il #25N

L. ci racconta la sua esperienza come lavoratrice all’interporto di bologna, dove il sistema di sfruttamento delle cooperative e delle aziende riproduce gerarchie razziste e patriarcali. “Ancora oggi, dopo 12 anni che lavoro lì all’interporto devo lottare per i buoni pasto, che non ci hanno mai dato. Con la scusa …

Continua a leggere

Dobbiamo ribellarci! Lavoratrici migranti contro lo sfruttamento e la violenza sulle donne – verso e oltre il 25 novembre

L’emergenza sanitaria non può essere usata per legittimare il razzismo, non può essere usata come scusa per aumentare ulteriormente il carico e i ritmi di lavoro delle donne e per impoverirle con salari con cui non è possibile neppure pagare affitto e bollette. In posti come Ikea, le cooperative oggi …

Continua a leggere

Noi donne cambieremo le cose – verso e oltre il #25n

  Noi donne cambieremo le cose – verso e oltre il 25 novembre“Dedico questo video alle donne migranti e non migranti. Il 25 novembre è la giornata contro la violenza sulle donne. Creiamo una voce, parliamo, più donne siamo, più ci sentiranno! Le cose cambieranno perché per forza noi le …

Continua a leggere

Lo sfruttamento deve finire: basta con la violenza della Bossi-Fini – verso e oltre il #25n

  L’emergenza sanitaria ha aggravato i problemi di molte donne migranti e madri, quelle che si trovano da sole a dover crescere figlie/i e a lavorare per salari da fame, che non coprono nemmeno le spese d’affitto, quelle incastrate in situazioni di violenza domestica dalle attuali norme sul permesso di …

Continua a leggere

Il coronavirus al CAS di Via Mattei a Bologna – seconda parte

Pubblichiamo la seconda parte del video dal centro Mattei di Bologna, girato dai migranti del Coordinamento Migranti. Durante la pandemia gli ospiti del centro Mattei, il Coordinamento Migranti, le comunità di richiedenti asilo e altre associazioni bolognesi hanno denunciato con numerosi comunicati le condizioni dei centri di accoglienza, chiedendone la …

Continua a leggere

Il coronavirus al CAS di Via Mattei a Bologna – prima parte

I migranti del Coordinamento Migranti che vivono al Mattei e che da mesi denunciano le condizioni di sovraffollamento mostrano la situazione che si sta vivendo oggi dentro al centro, dove ci sono almeno 8 casi positivi di coronavirus collegati al focolaio in Bartolini. Nel video le condizioni di sovraffollamento della …

Continua a leggere

Immagazzinare la pandemia. Intervista a tre migranti contagiati dalla Bartolini

Il Coordinamento Migranti Interporto ha intervistato tre richiedenti asilo coinvolti nel focolaio bolognese di coronavirus in Bartolini. L’intervista mostra chiaramente cosa significa per migranti e richiedenti asilo rischiare ogni giorno di contrarre il virus nei magazzini o nell’accoglienza. Per il lavoro a chiamata non ci sono né ‘smart working’ né …

Continua a leggere