Tag Archives: Razzismo istituzionale

Da Bologna a Ozzano, da Piacenza a Rimini, contro il razzismo istituzionale di Prefetture e Questure – Conferenza stampa dell’Assemblea dei Migranti del Mattei

Alle 12:00 di martedì 21 novembre, in piazza del Nettuno, l’Assemblea dei Migranti del Mattei tornerà a far sentire la propria voce con una conferenza stampa che vuole parlare da tutta la regione. Saranno infatti presenti molti di quelli che dal Mattei sono stati trasferiti in altre città dell’Emilia-Romagna. Prenderanno …

Continua a leggere

La lotta dell’Assemblea Migranti del Mattei non aspetta

Presidio e conferenza stampa dell’Assemblea dei Migranti del MatteiVenerdì 20 ottobre, ore 11:00 – CAS di via Mattei, Bologna Sono ormai mesi che, come Assemblea dei Migranti del Mattei, denunciamo le terribili condizioni di vita dentro al centro. Lo abbiamo fatto anche nelle ultime settimane, prima prendendo la parola in …

Continua a leggere

I nostri innumerevoli no. Questa sera in piazza contro la violenza maschile contro le donne

Contare le donne ammazzate e stuprate è insopportabile. Khoudia Ndoye, Celine Frei Matzhol, Anna Scala, Rossella Nappini, Marisa Leo sono gli ultimi nomi di una serie troppo lunga. Uomini che uccidono e uomini, anche giovanissimi, che stuprano e se ne vantano. “Ti rissi no” è il grido con cui Non …

Continua a leggere

La dismissione dell’accoglienza. I migranti tra Piantadosi e i Comuni

  Le politiche razziste del governo Meloni, la strategia dei “porti lontani”, gli accordi con la Tunisia non fermano il movimento di massa dei e delle migranti. Rispetto all’anno scorso, i numeri degli arrivi sono ulteriormente aumentati e negli ultimi mesi in decine di migliaia hanno affrontato la violenza dei …

Continua a leggere

Piacenza: stupro bianco e pelle nera

L’altro ieri all’alba una donna è stata stuprata a Piacenza. Mentre sedicenti femministe propongono di costruire un fronte elettorale comune delle donne, l’unica donna candidata alla presidenza del Consiglio – Giorgia, madre, cristiana – ha postato prontamente il video dello stupro per farsi propaganda. È un gesto ignobile che comunica …

Continua a leggere

Il silenzio etico. Migranti, logistica e amministrazione comunale.

Alcuni giorni fa Alessandro Alberani, il Direttore Logistica Etica Interporto Bologna, ha finalmente chiarito qual è il significato politico della sua nomina. In occasione di un incontro in Prefettura, in linea con il suo passato alla CISL, Alberani ha fatto sapere che stanno lavorando per far rientrare il settore della …

Continua a leggere

Migranti in festa: musica, parole e lotte nella Bologna “accogliente”

  Piazza Nettuno Sabato 2 luglio, ore 17 Sabato 2 luglio scenderemo in piazza come donne e uomini migranti e non, come richiedenti asilo e profughe, come antirazzisti e femministe. Insieme prenderemo parola contro il razzismo e lo sfruttamento, contro la violenza maschile sulle donne e le persone LGBTQ, contro …

Continua a leggere

L’alternanza accoglienza-lavoro. Un nuovo modello per lo sfruttamento del lavoro migrante.

lavoratori migranti in un cantiere edile

Lo scorso 16 maggio è stato annunciato a mezzo stampa che il futuro modello di accoglienza democratica introdurrà ulteriori strumenti di sfruttamento del lavoro migrante compreso quello minorile. Questo è ciò che si evince dal Protocollo d’intesa che i ministri Orlando e Lamorgese – in accordo con i sindacati confederali …

Continua a leggere

L’università di guerra e le sue gerarchie razziste. Studenti migranti respinti da Unibo.

All’invasione russa dell’Ucraina è seguito un movimento in massa di migranti, tra cui anche migliaia di studenti provenienti da Africa, Asia e Medio Oriente. Secondo i dati del 2020 l’Ucraina ospitava oltre 76.000 studenti stranieri, un quarto proveniente dall’Africa – in particolare da Nigeria, Marocco ed Egitto – e più …

Continua a leggere

Contro il razzismo del decoro: a Firenze per Pape e per tutte e tutti i migranti

La violenza del decoro è nella faccia a terra di Pape Demba Wagne, migrante senegalese braccato dalla polizia municipale nel centro di Firenze per aver turbato con le sue merci abusive il buon ordine dei ricchi commercianti fiorentini. È nel braccio del poliziotto che, pur di combattere il degrado, rischia …

Continua a leggere