Richiedenti asilo

Richiedenti asilo espulsi dai centri di accoglienza, costretti a pagare più di 20.000 euro

Condividiamo questo video del nostro compagno Mohammed che denuncia come nelle ultime settimane la Prefettura di Bologna abbia espulso decine e decine di richiedenti asilo dai centri di accoglienza e chiesto loro di ripagare il ministero con cifre che superano i 20.000 euro. Questi migranti, dice la Prefettura, hanno guadagnato …

Continua a leggere

Sciopero SDA: le richieste dei migranti e i silenzi del Consorzio Metra

Tra venerdì e lunedì, durante lo sciopero autorganizzato dei lavoratori migranti e richiedenti asilo nel magazzino SDA, in decine non hanno risposto alle continue chiamate per andare al lavoro fatte via whatsapp. Che lo sciopero sia stato importante, creando non pochi problemi nella settimana del Black Friday, lo mostrano le …

Continua a leggere

Tutti i/le migranti della città. Discussione pubblica sui problemi irrisolti di migranti e richiedenti asilo a Bologna

Il Coordinamento Migranti insieme all’Associazione senegalese Cheikh Anta Diop e all’Associazione lavoratori marocchini invitano donne e uomini migranti e non all’incontro pubblico che si terrà lunedì 27 settembre alle ore 20 presso la Sala Benjamin del Circolo della Pace (via del Pratello 53) per discutere insieme alla consigliera comunale Emily …

Continua a leggere

Morire sulle strade della grande fabbrica dell’Interporto

Finire un turno di lavoro e camminare per chilometri per raggiungere un mezzo che ti riporti a casa. È ciò che succede giorno e notte a centinaia di migranti che lavorano nella più grande fabbrica dell’Emilia-Romagna: l’Interporto di Bologna. Questo è ciò che anche Ogbemudia Osifo, giovane nigeriano, stava facendo …

Continua a leggere

Futuro rubato e sfruttamento somministrato. La storia di M. tra agenzie interinali, magazzini e razzismo di Stato

Continua la campagna di denuncia dello sfruttamento all’interno della grande fabbrica dell’Interporto di Bologna. Pubblichiamo la denuncia di M. in occasione della mobilitazione lanciata in Europa dal Transational Migrants Coordination per rivendicare un permesso di soggiorno europeo illimitato e incondizionato nel giorno in cui le istituzioni internazionali, l’Unione Europea e …

Continua a leggere

LA NORMALE E IGNORATA BRUTALITA’ DELLO SFRUTTAMENTO DEL LAVORO MIGRANTE

È di una settimana fa la notizia di lavoratori migranti sfruttati nei cantieri di mezza Italia per la costruzione di yacht di lusso, costretti a turni massacranti e straordinari non pagati, a lavorare anche in caso di malattia e infortunio, minacciati e picchiati, persino derubati di un salario così misero …

Continua a leggere

Il nostro terreno di lotta: un permesso di soggiorno europeo incondizionato e illimitato

Di seguito la traduzione italiana del nostro contributo al Journal pubblicato dal Transnational Migrants Coordination (TMC) in vista della giornata di lotta transnazionale delle e dei migranti. Se la pandemia ha sospeso la vita quotidiana, di certo non si può dire lo stesso per il razzismo. Durante il lockdown il …

Continua a leggere

«Il lavoro non si può comandare». Lo sfruttamento del lavoro migrante alla Bartolini di Bologna – intervista collettiva

Il caso della Bartolini non è eccezionale, è la normalità della grande fabbrica dell’Interporto e dell’intero settore della logistica. Questa normalità dello sfruttamento rischia di diventare un incubo di irregolarità ancora peggiore per migranti e richiedenti asilo durante l’attuale emergenza coronavirus. Molti di quelli che hanno contratti a chiamata restano …

Continua a leggere

«Siamo in piazza, siamo in sciopero e non abbiamo più paura di parlare!». INTERVISTA alle migranti in sciopero alla Ibis di Batignolles, Parigi

Pubblichiamo l’intervista a Sylvie, lavoratrice migrante, cameriera presso l’hotel Ibis Batignolle a Parigi, parte del gruppo Accord, dal 17 luglio in sciopero contro le condizioni lavorative e salariali imposte dalla SNT, multinazionale cinese a cui l’hotel ha subappaltato la gestione delle pulizie. Le 24 lavoratrici denunciano lo sfruttamento e l’oppressione …

Continua a leggere

23 novembre: Coordinamento Migranti in piazza contro la violenza maschile sulle donne!

Il 23 novembre a Roma ci sarà la Manifestazione contro la violenza maschile sulle donne chiamata da Non Una di Meno. Le donne migranti sanno bene che quella violenza ha molte facce: quella di mariti violenti, di compagni che picchiano, quella degli stupri e delle torture sui fronti di guerra …

Continua a leggere