noi prendiamo parola

Per mare e per terra. La guerra di Salvini alle e ai migranti

Salvini è sotto attacco: i porti virtualmente chiusi via twitter non reggono all’urto del movimento dei migranti. Nei giorni in cui Salvini faceva lo sbruffone con le Ong, circa 500 migranti sbarcavano i Italia nell’indifferenza generale. È in difficoltà, specie perché dal governo libico, alleato fondamentale per contenere le partenze …

Continua a leggere

La residenza è una vittoria delle e dei migranti!

Alcuni giorni fa due richiedenti asilo a cui il Comune di Bologna aveva negato l’iscrizione all’anagrafe, e dunque la residenza, hanno finalmente ottenuto che questa discriminazione finisse. In seguito a una sentenza emessa dal Tribunale di Bologna, infatti, il Comune è dovuto tornare sui propri passi e riconoscere che è …

Continua a leggere

Migranti e richiedenti uniti nella lotta contro i ricatti – video intervista a Karim e Mamadou – La logistica dello sfruttamento /4

Il 13 marzo lavoratrici e lavoratori migranti della DHL di Bologna, durante lo sciopero del sindacato SiCobas, hanno visto arrivare davanti al loro picchetto un pullman pieno di migranti, reclutati in fretta e furia per sostituirli. Erano per lo più richiedenti asilo in attesa della commissione o del ricorso dopo …

Continua a leggere

Ma al Comune c’è Merola o Salvini? La Bologna “accogliente” che nega la residenza ai migranti: il caso di Ayad

In questa intervista Ayad (il nome è di fantasia), richiedente asilo in attesa del parere della Commissione territoriale, ci mostra quanto accogliente sia il Comune di Bologna: Merola pratica l’accoglienza a parole, siglando patti simbolici e chiedendo la sospensione altrettanto simbolica del decreto Salvini, ma poi lo applica alla lettera …

Continua a leggere

Come la DHL sfrutta i richiedenti asilo? Intervista a Ibrahim – La logistica dello sfruttamento/3

Dopo le interviste a Sandra e Papis, continua l’inchiesta nei magazzini della logistica dove è sempre più evidente l’esistenza di una connessione tra lo sfruttamento del lavoro delle e dei migranti e gli effetti della nuova Legge Salvini. Incontriamo Ibrahim, (il nome è di fantasia), facchino alla DHL di Bologna, …

Continua a leggere

Sandra (Si Cobas): Loro fanno le leggi, noi facciamo le lotte. Migranti e richiedenti asilo nella logistica dello sfruttamento/2

Proseguiamo l’inchiesta sulle condizioni e le lotte del lavoro migrante (leggi l’intervista a Papis) incontrando Sandra, membro del sindacato Si Cobas e delegata alla SGT di Bologna, che nelle scorse settimane ha annunciato la liquidazione dell’azienda. Sandra ci parla di una situazione in cui l’azienda, pur avendo tutte le responsabilità, …

Continua a leggere

Cosa succede alla DHL? Migranti e richiedenti asilo nella logistica dello sfruttamento: intervista a Papis (SI Cobas – Milano)

Verso la mobilitazione dei e delle migranti del 6 aprile, il Coordinamento Migranti ha deciso di avviare un lavoro di inchiesta sull’impatto della legge Salvini nei magazzini della logistica insieme a delegati del sindacato Si Cobas, lavoratori e compagni che in questi anni hanno scioperato e manifestato contro lo sfruttamento, …

Continua a leggere

Libere di cambiare. Donne migranti in sciopero per il permesso incondizionato!

Verso lo sciopero globale delle donne del prossimo 8 marzo pubblichiamo un’intervista a Selua, giovane marocchina di 33 anni che è partita per cambiare la sua vita e scegliere come viverla. Selua affronta ogni giorno il ricatto del permesso di soggiorno, l’incubo della scadenza e dei tempi di rinnovo che …

Continua a leggere

Donne migranti che vogliono tutto. Abrar: l’8 marzo contro la violenza, il razzismo e lo sfruttamento nella logistica

  L’8 marzo sarà sciopero femminista anche nella logistica. Le donne migranti, che in alcuni magazzini rappresentano la gran parte della forza lavoro, porteranno in piazza la loro lotta allo sfruttamento che è allo stesso tempo una lotta contro il patriarcato e le costrizioni familiari, una lotta contro il razzismo …

Continua a leggere

Dalla parte delle donne: il nostro 8 marzo contro il razzismo, la violenza e per lo sciopero globale

L’8 marzo ci troverete in piazza per lo sciopero globale, nel movimento che lotta contro la violenza maschile sulle donne. In movimento ci siamo da tempo e lo sciopero è il nostro posto, l’unico in cui forniamo volentieri le nostre generalità: siamo le donne e gli uomini migranti in lotta …

Continua a leggere